sabato, 18 Set, 2021 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

“Libere di… VIVERE”: mostra sull’inclusione sociale

0

BCP al fianco della Global Thinking Foundation per l’inclusione sociale.

“Far emergere nelle coscienze individuali e collettive il fenomeno della discriminazione e subordinazione economica femminile sensibilizzando la collettività con azioni concrete: con questo spirito la nostra Banca ha sostenuto il progetto di Global Thinking Foundation, legato alla mostra itinerante “Libere di… VIVERE”, in cui alla rassegna delle opere e la presentazione delle graphic novel si uniscono eventi volti ad informare la cittadinanza e ad ampliare il dibattito su diritti delle donne e contrasto alla violenza.

Siamo consapevoli che l’educazione finanziaria sia un’arma fondamentale per ridurre il gap di conoscenze finanziarie del quale soffre il nostro Paese – commenta Mauro Ascione, Presidente BCP – e che solo investendo nell’educazione per le nuove generazioni e nelle donne come colonna portante di una piena inclusione sociale e finanziaria riusciremo a creare un futuro sostenibile per il nostro Paese”

Parte il 18 giugno la terza tappa del tour 2021 della mostra – rassegna “Libere di…VIVERE”, organizzata dalla Global Thinking Foundation, in collaborazione con l’Associazione Anonima Fumetti, che si terrà a Napoli (18/20 giugno). Durante la tre giorni, sarà possibile visitare la mostra dalle 10:30 alle 18:30 presso Fondazione Salvatore – NapHub, Via Riviera di Chiaia, 9.

Gli eventi partono il 18 giugno alle 17,00, con “Ripresa 2021 per un investimento sulla partecipazione attiva dei giovani e delle famiglie”, un momento di riflessione che si aprirà con i saluti istituzionali di Mauro Ascione, Presidente di Banca di Credito Popolare, e Matteo Lorito, Rettore dell’università Federico II di Napoli. Dopo l’introduzione della Ministra per le Pari Opportunità Elena Bonetti, interverranno Massimo Doria, Head of Retail Payment Instruments and Services Directorate Banca d’Italia, Concetta Giancola, Presidente CUG Università degli Studi di Napoli Federico II, Angela Laurenza, Founder Prime Minister e Antonio Loffredo, Parroco Rione Sanità. Modererà Laura Serafini, Caposervizio sede di Roma de Il Sole 24 Ore.

Alle 19:30 verrà messo in scena lo spettacolo teatrale “Puzzle. Donne a pezzi” di e con Stefania Pascali e con la regia di Luigi Cilli: sarà possibile partecipare di persona fino a esaurimento posti.

Legata ai goals globali 4, 5 e 8 dell’Agenda 2030 dell’ONU, obiettivo della mostra è informare e sensibilizzare, soprattutto le nuove generazioni, sui temi della violenza economica che molte donne subiscono, spesso nell’indifferenza e nell’ignoranza della società civile. A tal fine l’utilizzo della letteratura disegnata per raccontare vicende di prevaricazione, anche all’interno della famiglia, può contribuire a un “cambio di visione”, ad una maggiore consapevolezza, da parte dei giovani, di problematiche che costituiscono non solo un vulnus nei confronti delle donne ma anche un ritardo complessivo nell’economia di un Paese.

18 – 19 – 20 giugno (10.30 / 18.30), Fondazione SALVATORE, Via Riviera di Chiaia, 9

L’ingresso alla mostra e la partecipazione agli eventi sono gratuiti.

Per chi non riesce a visitare la mostra in loco, sarà possibile farlo in modalità virtuale con un tour in 3D sul sito www.liberedivevere.com