Mostra “100 Pasolini”: Casalnuovo e Brusciano celebrano il grande intellettuale

Mostra "100 pasolini"
Mostra "100 pasolini"

A Casalnuovo di Napoli e a Brusciano la mostra “100 Pasolini”, tra maggio e giugno.

La ricorrenza della nascita di uno dei più grandi intellettuali del ‘900 non può passare inosservata e per questo le città di Casalnuovo di Napoli e di Brusciano hanno allestito la mostra “100 Pasolini”, promossa dall’associazione “Una Citta’ Che…”, sotto la curatela del dottor Giovanni Nappi, finanziata dalla Regione Campania e patrocinata dal Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia, luogo in cui visse per un certo tempo il letterato.

La mostra “100 Pasolini”

Dal 20 al 22 maggio a Brusciano all’interno del Museo Cripta Cristo Rivelato e dal 10 al 12 giugno a Casalnuovo di Napoli presso il piccolo Museo Biblioteca Sociale Giacomo Leopardi sito in via Roma 148, chiunque vorrà potrà ammirare i ritratti realistici che l’artista Giuseppe Castiello ha realizzato utilizzando la grafite e i pastelli secchi.

In una attualizzazione della sua figura, Pasolini, che non disdegnò mai la lettura del presente, viene immaginato dal disegnatore in un gesto semplice: mentre guarda il suo smartphone. Perché se fosse stato in vita lo avrebbe fatto! Ma oltre ai disegni ci saranno anche scatti e materiali che testimoniano l’esistenza umana e artistica del grande pensatore.

“Attraverso la nostra attività di ricerca e di reperibilità di materiale da esporre – dice Giovanni Nappi, curatore della mostra – siamo riusciti a costituire un archivio di straordinario interesse sulla vita dell’autore poliedrico”. Continua:

Da collezionisti privati, librerie storiche e piccole gallerie d’arte o centri studi abbiamo acquisito una serie di “fotografie” dell’epoca, scattate a Pasolini da grandi fotografi del periodo della cosiddetta “Dolce vita” come Vittorio La Verde, Ezio Vitale, Mario Dondero, per citarne solo alcuni. Ma anche “prime edizioni” ed “edizioni numerate” di molte delle sue opere letterarie, e “locandine” originali dei suoi film più famosi.

Le foto della mostra

Le foto, in particolare, assumono un ruolo importantissimo per raccontare l’artista. Le immagini lo hanno reso una “icona” del suo tempo: abbiamo imparato a riconoscere il volto di Pasolini tra mille altri per una persistenza delle sue caratteristiche somatiche.

 “Un provocatore dell’anima Pier Paolo Pasolini – commenta Giacomo Romano, Sindaco della Città di Brusciano -, un dovere omaggiare un’intelligenza come la sua, che tanto ha donato al mondo della cultura del nostro Paese e non soltanto”. 

A supportare l’esposizione nel Comune di Brusciano, l’Associazione “Fronte Comune” che tra i suoi obiettivi ha la promozione della cultura sul territorio.

Per info e contatti: unacittache@gmail.com

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE