sabato, 05 Dic, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Museo didattico della scuola medica salernitana

0

Il museo didattico della scuola medica salernitana si trova nella via dei Mercanti, l’antica arteria commerciale del centro storico di Salerno, vicino al duomo. L’esposizione è situata all’interno della Chiesa di San Gregorio, costruita nel periodo longobardo di Salerno, intorno all’anno mille.

Attraverso riproduzioni di documenti, miniature ed immagini fotografiche, il museo espone la storia della Scuola Medica Salernitana, specialmente nei suoi secoli di gloria (X-XIII secolo).

Museo-Virtuale-Scuola-Medica-Salernitana

Vi si trovano, esposte in pannelli luminosi, le riproduzioni dei preziosi codici manoscritti e miniati di produzione medioevale della Scuola Medica Salernitana. La sezione più visitata dai turisti è quella dove si espone il famoso Regimen Sanitatis Salernitanum, l’opera a cui è maggiormente legata la fama mondiale della Scuola Medica. Dopo una fase di ristrutturazione degli interni e della chiesa stessa che lo ospita, il 18 dicembre 2009 il museo è stato riaperto con un nuovo progetto museale ed un allestimento interattivo e multimediale, diventando Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana.

 

La Scuola si fondava sulla sintesi della tradizione greco-latina completata da nozioni provenienti dalle culture araba ed ebraica. Essa rappresenta un momento fondamentale nella storia della medicina per le innovazioni che introduce nel metodo e nell’impostazione della profilassi. L’approccio era basato fondamentalmente sulla pratica e sull’esperienza che ne derivava, aprendo così la strada al metodo empirico e alla cultura della prevenzione. Di particolare importanza, dal punto di vista culturale, è anche il ruolo svolto dalle donne nella pratica e nell’insegnamento della medicina. Le donne che insegnarono e operarono nella scuola divennero famose col nome di Mulieres Salernitanae. Le basi teoriche erano costituite dal sistema degli umori elaborato da Ippocrate e Galeno, tuttavia il vero e proprio bagaglio scientifico era costituito dall’esperienza maturata nella quotidiana attività di assistenza ai malati. Con la traduzione dei testi arabi, si aggiunse a questa esperienza una vasta cultura fitoterapica e farmacologica.

interno_museo_virtuale_scuola_medica_salernitana

 

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086