Napoli Holding: Amedeo Manzo guida la “super società” del Comune

Napoli Holding
Napoli Holding

Napoli Holding, cresce la società per gestire gli eventi turistici e culturali del Comune di Napoli. Uniscono le forze Anm, Caan e Terme di Agnano.

Per il Comune di Napoli, la costruzione di una “super holding” che sappia fare fronte al boom di richiesta turistica e culturale della città rappresenta un passo decisivo nel processo di razionalizzazione delle società partecipate. La volontà di rinnovare l’assetto delle società a partecipazione pubblica rientra nel più ampio quadro del “Patto per Napoli”. L’accordo stipulato con il Governo dovrebbe portare infatti in venti anni più di un miliardo di euro a Palazzo San Giacomo, ma per accedere ai fondi del 2023 serve l’approvazione del Piano. A questo fine lavorano in concerto il sindaco Manfredi e l’assessore Baretta.

Il “braccio operativo” del Comune

La gestione di Napoli Holding è salda nelle mani di Amedeo Manzo, amministratore unico della srl dal gennaio 2021 e già protagonista del salvataggio di Anm, ora con bilancio positivo dopo l’ingresso nella Holding. Oltre alla rinata Anm confluiranno in Napoli Holding il Caan – mercato agroalimentare di Volla – e le Terme di Agnano.  Il progetto complessivo è quello di ampliare la cordata con l’ingresso di nuove aziende che sappiano dimostrarsi sostenibili ed efficienti. In quest’ottica si inquadra la sfida di  rendere al passo con i tempi anche quelle società che affrontano da tempi problemi di sostenibilità economica. Questo è il caso delle Terme di Agnano, messe in liquidazione, ma sulle quali il Comune immagina un lavoro di salvaguardia in quanto luogo strategico per lo sviluppo dell’area occidentale della città.

La mission di Napoli Holding è dunque fare da “braccio operativo” del Comune di Napoli nell’esercizio di indirizzo e controllo sul sistema delle partecipate comunali. L’ampliamento societario si chiarisce dunque nel processo di riorganizzazione delle partecipate al quale lavora intensamente Palazzo San Giacomo. Novità in questo senso è la costituzione di due nuove partecipate, “Napoli eventi” e “Napoli progettazione”, oltre alla riorganizzazione di Asia e NapoliServizi, la cui gestione del patrimonio potrebbe essere affidata proprio a Napoli Holding.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE