giovedì, 09 Lug, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Napoli, la protesta dei conducenti dei bus turistici per smuovere l’azione del Governo

0

La Stazione Marittima di Napoli è diventata questa mattina il luogo della manifestazione organizzata dall’Associazione Bus Turistici Campania 2020, presieduta da Riccardo Lucherini, in collaborazione con Tomaso Cognolato, CEO del Terminal Napoli; e Maurizio Maddaloni, presidente onorario della Fiavet Campania e Basilicata. Un colpo d’occhio molto forte: cento conducenti a bordo dei loro Bus Turistici, insieme agli operatori dell’Associazione NCC, si sono ritrovati per attirare l’attenzione del Governo su un comparto al collasso.

L’associazione Bus Turistici Campania 2020 rivendica la giusta attenzione da parte del Governo, chiedendo:

  • un allungamento dei tempi circa la sospensione delle consistenti rate di leasing contratte per far fronte ai numerosi investimenti effettuati in presenza di un trend di crescita previsto per il 2020;
  • la sospensione degli interessi legati ai leasing;
  • un prolungamento della cassa integrazione (che in molti casi non è mai stata erogata) e della Naspi, perché vale la pena ricordare che il settore delle imprese di bus turistici è per l’80% un settore a domanda derivata, per cui è legato al pieno regime del sistema turistico per ristabilire l’attuale status quo.
  • più fondi per sostenere attività ad alta intensità di capitale che in questo momento è completamente immobilizzato nella funzione operativa, ma che produce effetti finanziari penalizzanti e che mettono in discussione l’esistenza stessa delle aziende.

L’Associazione, inoltre, chiede che si formalizzino al più presto le procedure per l’affiancamento del TPL, Trasporto Pubblico Locale.

L’Associazione Bus Turistici 2020 Campania

L’Associazione Bus Turistici 2020 Campania comprende 50 aziende, per un totale di quasi 1000 mezzi di trasporti, nell’interesse di circa 1500 famiglie, per un numero complessivo di 5000 persone. Le aziende riunite nell’associazione, che oltre al presidente Lucherini, ha ai vertici il vicepresidente Michele Bianco e il tesoriere Massimo Castiello, sono tra le più rappresentative del comparto del noleggio dei bus turistici, e, insieme, stanno cercando di dare forza e voce ad un settore che, pur essendo strategico nella più ampia filiera del turismo, è stato completamente dimenticato fino ad oggi da qualsiasi decreto.

“Su tutti loro e sulle piccole e grandi aziende che ruotano attorno al mondo dei bus turistici (carrozzieri, elettricisti, elettrauti e officine meccaniche specializzate solo ed esclusivamente nel trattamento di questi particolari mezzi di trasporti) si è abbattuta la tragedia che ha fermato la produzione lavorativa e, di conseguenza, quella economica. E a nome loro, e per loro, che l’associazione è nata: per combattere e tornare a vincere e a viaggiare… insieme!”, dichiara il presidente Lucherini.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086