Napule è Pino Daniele

Napule è Pino Daniele, Diego Armando Maradona e San Gennaro. Il 4 e il 5 gennaio passano alla storia come i giorni del Nero a metà. Le due canzoni attraversano generazioni e lo faranno ancora per tanto. Un prezioso passaggio di testimone.

La città gli rende omaggio in tanti modi diversi. Stasera alle 21, l’appuntamento è con Danise #scugnizzodeljazz, che, con il suo pianoforte, sul lungomare, intonerà le sue canzoni più belle insieme ai passanti che uniranno la loro voce alla sua e al suono speciale del suo strumento.

Domani alle, 12.30, a Piazza Santa Maria La Nova, là dove c’è via Pino Daniele, il popolo di Facebook lascerà il mondo virtuale per incontrarsi su invito del gruppo Cresciuti a pane e Pino Daniele.

Intanto “Musicanti. Il musical con le canzoni di Pino Daniele”, prodotto da Sergio De Angelis e curato nella direzione artistica da Fabio Massimo Colasanti (storici collaboratori del Lazzaro Felice), continua con successo la sua tournée nazionale.

La città attende marzo e “Je sto vicino a te”, evento tributo voluto dal fratello Nello Daniele che ogni anno, al Teatro Palapartenope, chiama a raccolta amici e artisti di nuova generazione nel giorno del compleanno e onomastico di Pino. “Anche quest’anno l’ingresso sarà gratuito e per permettere a chi non riuscirà a prendere l’invito di vedere lo spettacolo, ci sarà la diretta su Canale 21”, annuncia Nello al quotidiano Il Mattino.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE