mercoledì, 20 Ott, 2021 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Omaggio a Gershwin al Teatro di San Carlo

0

Lunedì 22 febbraio, alle 20,30, al Teatro di San Carlo, nono appuntamento della Stagione Sinfonica 2015/2016 con “Serata Gershwin”. Il grande jazz americano protagonista in questo omaggio a George Gershwin, proposto da Enrico Pieranunzi al pianoforte, Gabriele Mirabassi al clarinetto e Gabriele Pieranunzi al violino.

Songwriter George Gershwin (1898 - 1937) at a piano.   (Photo by Evening Standard/Getty Images)

Enrico Pieranunzi vanta una grande esperienza internazionale, grazie alla partecipazione come pianista a numerosi festival del jazz; suo fratello Gabriele, spalla nell’Orchestra del San Carlo, è solista e camerista, con un repertorio che spazia da Mozart ai musicisti contemporanei. Il suo violino è un Ferdinando Gagliano del 1762, appartenuto alla grande violinista Gioconda De Vito, uno strumento di grande pregio prestatogli dalla Fondazione Pro Canale Onlus.

Pieranunzi

Gabriele Mirabassi è un clarinettista molto apprezzato sia in Italia che all’estero, e vanta collaborazioni con musicisti italiani e stranieri del calibro di Richard Galliano, John Taylor, Mina, Enzo Pietropaoli. “Questo concerto vuole essere un doveroso omaggio ad uno dei più grandi geni della musica di ogni tempo”- spiega Enrico Pieranunzi – “La fusione che Gershwin intese compiere tra classica e jazz fu tutt’altro che un’azione inconsapevole. Fu, al contrario, la coraggiosa, volontaria apertura di una strada, che voleva conciliare la tradizione orale con quella scritta e far vivere insieme l’estemporaneità dell’improvvisazione con la sapienza meditata della composizione: una sfida impossibile, di difficile comprensibilità per orecchie e menti europee. Era in realtà la costruzione di un mondo musicale del tutto nuovo, il cui artefice non poteva che essere un grande artista del Nuovo Mondo”.

gabriele-mirabassi

Il programma del concerto offre una sintesi dell’eclettismo e della modernità di George Gershwin, e i nuovi arrangiamenti rendono la performance ancora più originale. Verranno eseguiti brani celeberrimi e molto amati dal pubblico, come “An American in Paris” e “Rhapsody in Blue” e poi i tre famosi “Preludi”, con trascrizioni e elaborazioni originali di Enrico Pieranunzi.

Gershwin 2

Saranno presentate anche alcune canzoni rese celebri dalle voci di Ella Fitzgerald e Billie Holiday, tra i tanti che affrontarono il repertorio di Gershwin, in un mix di musica e parole interpretato ora in chiave classica ora in chiave jazz.