mercoledì, 04 Ago, 2021 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Parco della Marinella a Napoli: come sarà

0

Il Parco della Marinella è un progetto che riguarda la risistemazione della vasta area abbandonata davanti all’Ospedale Loreto Mare: una zona di circa 30.000 che si sta trasformando, tra mille difficoltà, in parco pubblico.

La visita che il sindaco di Napoli ha effettuato in questi ultimi giorni è un’occasione per fare il punto su questo cantiere attivo da anni: un’iniziativa che ha avuto avvio tanti anni fa con un progetto di bonifica dell’area fermato da incendi dolosi del 2014.

Lo stato dei lavori

I lavori sono in corso e riguardano la risistemazione a parco pubblico della vasta area abbandonata davanti all’Ospedale Loreto Mare compresa tra il bastione del Carmine, l’ex caserma di Cavalleria, il Mercato Ittico e le case popolari di via Marina. Al momento lo stato dei lavori è il seguente: sono in corso le opere di bonifica dell’area e quelle di sagomatura del parco e si stanno anche realizzando le nuove delimitazioni esterne.

A breve inizierà la costruzione delle strutture ristoro e di servizio cui seguirà la piantumazione delle essenze arboree previste in progetto.

Il Parco della Marinella sarà dunque trasformato da luogo degradato a un parco a misura di bambino, a due passi dalla stazione Garibaldi e nel cuore di via Marina. Il parco sarà anche recintato e video sorvegliato e non mancheranno fontane, aiuole verdi, alberi di ulivi e agrumi.

Il parco urbano della Marinella in via Vespucci: cosa prevede il progetto

Il progetto di realizzazione prevede un’area di 30.000 mq compresa tra il bastione del Carmine, l’ex caserma di Cavalleria, il Mercato Ittico e le case popolari.

L’attraversamento principale del Parco formerà un cannocchiale prospettico di circa 200 metri che inquadra nel verde la struttura in vetro cemento del Mercato Ittico, opera di Luigi Cosenza e, sul fondale prospettico, il Vesuvio.

Il parco della Marinella avrà tre accessi:

  • Il principale sarà lungo via Vespucci e si aprirà a ventaglio con una vasca-fontana, la cavea ed indirizzerà verso le diverse zone del Parco. Alla sinistra dell’ingresso principale ci sarà un viale che porterà verso il Bastione del Carmine, con aiuole, piante, un piccolo percorso d’acqua;
  • Il secondo ingresso sarà in prossimità del Bastione del Carmine con ingresso a basolato della vecchia via Marinella e costeggerà il muro del porto tra alberi di olivi e agrumi;
  • Il terzo ingresso sarà dal Mercato del Pesce e porterà sull’asse principale alberato arredato con panche e sedile.