Peppe Barra tra i protagonisti dei “Tesori di Partenope tra tradizione e suoni”

Creatività, innovazione, tradizione. È con un forte intreccio tra queste tre sfere che si presenta al pubblico “I tesori di Partenope tra tradizione e suoni”, rassegna in scena dal 15 al 18 febbraio (ore 21), curata da Gennaro Manna, storico fondato e patron del Teatro Palapartenope, che ha affidato la direzione artistica al produttore discografico e musicale Rocco Pasquariello. Il progetto è stato realizzato con il supporto finanziario della Camera di Commercio di Napoli. «Con questo bando inizia una progettualità sulla cultura – spiega Ciro Fiola, presidente dell’ente camerale –. Abbiamo cercato di dare respiro ai teatri da 100 a 1.000 posti esclusi dai ristori FUS e EXTRA FUS. Con questo progetto presentato dal Teatro Palapartenope, la città godrà di quattro giorni di grandi spettacoli, annunciati già nel titolo della rassegna».  

GLI SPETTACOLI IN CALENDARIO

«Il Teatro Palapartenope è da sempre aperto alla divulgazione della nostra storia culturale, attraverso artisti icona di questa storia immensa e attraverso eventi che si ripetono nel tempo, come “Je sto vicino a te”, il memorial dedicato a Pino Daniele. I quattro eventi in programma rappresentano quel legame indissolubile tra tradizione e contemporaneo, i classici partenopei e la fusione tra le sonorità napoletane con il jazz e lo swing che finiscono per creare insoliti “ibridi” dall’esito unico. Lo scopo della rassegna “I Tesori di Partenope” è di mantenere viva la tradizione donandole degli abiti nuovi fatti su misura per un pubblico attuale ed esigente.», racconta Gennaro Manna.

Gli spettacoli sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti. I biglietti si possono ottenere collegandosi al sito del Teatro Palapartenope o contattando il botteghino: 0815700008.

La serata d’apertura il 15 febbraio sarà affidata al Maestro Daniele Sepe, che cura la direzione musicale di Free Tammurriata, una miscela esplosiva di linguaggi sonori di tradizione e d’avanguardia con Marcello Colasurdo, Giovanni Mauriello, Rosalba Santoro e una giovane Emilia Zamuner.

Il 16 febbraio sarà la volta di Partenope In Blues, dalla musica afroamericana al cuore pulsante della città di Partenope, rendendo Napoli una città transculturale. Nello Daniele, The Blues Queen, Southbound Cajun And Zyeco Duo e Toto Toralbo & I MiniMali in una staffetta in cui i suoni e le emozioni saranno le indiscusse protagoniste.

Il 17 febbraio spazio alle donne con Li Ffigliole uno spettacolo mosaico di voci, melodie e ritmi strumentali per raccontare il patrimonio inestimabile fatto di musiche e riti della città di Napoli e della cultura mediterranea con due interpreti di classe Barbara Buonaiuto e Marina Mulopulos. Un omaggio alle donne in un momento storico in cui l’oltraggio e la violenza nei loro confronti sembrano tristemente crescere.

Gran finale il 18 febbraio con il Maestro Peppe Barra, attore, cantante, musicista, personaggio talentuoso e poliedrico, un narratore e cantore della contemporaneità delle tradizioni, che si esibirà in uno spettacolo che racconta con i testi, con gli occhi e con le mani, con la musica, di una città piena di vita, che aspira alla rinascita. Un abbraccio artistico tra la grandezza e la consapevolezza di autori della Tradizione e del Presente, che riserverà una sorpresa speciale, Barra presenterà infatti alcuni brani in anteprima del suo nuovo disco, in uscita in primavera.

A testimonianza di quel forte legame che esiste tra tradizione, suoni ed artigianato nel foyer del teatro verrà allestita una piccola mostra fotografica con scatti di artigiani al lavoro. Inoltre saranno, presenti diversi artigiani ed aziende campani che esporranno alcuni dei loro prodotti, tra questi l’azienda vinicola La tenuta Le Lune del Vesuvio.

Teatro Palapartenope

“I tesori di Partenope”

Dal 15 al 18 febbraio – ore 21

Via Barbagallo 115

Info e prenotazioni: 0815700008

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE