Presentazione libro ‘Il minotauro cieco’ di Francesca Romana Mormile

Il minotauro cieco
Il minotauro cieco
Panorama generale della presentazione del libro Il minotauro cieco nella chiesa della Santissima Trinità

Si è svolta questa mattina alle 10.00 presso la chiesa della Santissima Trinità la presentazione del libro ‘Il minotauro cieco’ di Francesca Romana Mormile (Dario Flaccovio Editore).

La presentazione del libro è stata organizzata dall’Arciconfraternita dei Pellegrini in collaborazione con il Liceo Scientifico ‘Tito Lucrezio Caro’.

Ha introdotto l’incontro della presentazione del libro ‘il minotauro cieco’ il giornalista Vincenzo Esposito e hanno partecipato l’autrice del libro, il Primicerio dell’Arciconfraternita, Vincenzo Galgano, e la dirigente del Liceo, Carmela Liana Nunziata, insieme agli altri docenti e agli studenti del Tito Lucrezio Caro.

IL LIBRO

Da Roma a Napoli, dal quartiere ebraico all’isola di Ischia, la piccola Ninnì e suo nonno vivono un faticoso percorso di ricostruzione psicologica all’ombra delle deportazioni che li hanno segnati. Raccontano una storia antica e quanto mai attuale, quella che dovrebbe intendere l’essere umano in quanto tale, al di là di qualsiasi professione di fede. Sarà proprio il nonno, un Gentile-gentile di grande respiro, a darsi il compito di educare la bambina alla libertà intellettuale, all’accettazione del diverso, al rifiuto categorico di ogni pregiudizio. Sullo sfondo, le atmosfere della Roma del Portico e di una Napoli che, ieri come oggi, non perde in tempo di guerra e di pace l’essenza di un’irripetibile filosofia di vita.

L’EVENTO

L’evento ha visto una grande partecipazione soprattutto da parte degli studenti che hanno rivolto moltissime domande all’autrice sulla Shoah, sui luoghi del romanzo e sui gusti letterari personali di Francesca Romana Mormile. Importante è stato il suggerimento della Mormile ai docenti presenti: portare i ragazzi a fare anche volontariato oltre ai soliti viaggi studio. Interessante anche la risposta data a uno studente che chiedeva come non far ricapitare tutto ciò che è successo durante la Seconda guerra mondiale. L’autrice ha risposto evidenziando come solo le nuove generazioni possano far sì che non accada mai più qualcosa del genere.

Leggi anche:
Presentazione del libro “MafiEuropa” di Amalia De Simone

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE