lunedì, 29 Nov, 2021 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Riapre il Gambrinus: dopo tre mesi di chiusura, un segno di rinnovato ottimismo

0

Ha finalmente riaperto pochi giorni fa, riprendendo la sua tradizionale attività già dalle 7 del mattino, lo storico caffè Gambrinus di piazza Trieste e Trento a Napoli, dopo 3 mesi di chiusura. Un segnale di ottimismo sperando che ora le cose vadano meglio, anche se al momento la chiusura sarà alle ore 18.

Chiuso da novembre 2020 lo storico Caffè si è dedicato in questo periodo al delivery continuando, seppur in maniera ridotta, la sua attività con lo shop online. Le tante prelibatezze, i dolci della tradizione e le specialità napoletana sono comunque uscite dai suoi laboratori per arrivare nelle case dei napoletani con un semplice ordine sul sito ufficiale.

“Solo” 160 anni

Il Gran Caffè Gambrinus fu inaugurato il 12 maggio 1860, ben 160 anni fa, quando a Napoli regnava Francesco II di Borbone Re delle Due Sicilie e Maria Sofia di Baviera, che lasciarono la città nel 1861 quando il Regno fu inglobato nel Regno d’Italia.

Oggi il Gambrinus fa parte dell’Associazione Locali Storici d’Italia ed è una vera e propria istituzione cittadina. Nei locali di Piazza Trieste e Trento e di fronte a Palazzo Reale e al San Carlo, sono passati capi di Stato, Reali e personaggi di spicco di tutto il mondo oltre a tantissimi turisti e napoletani che hanno voglia di un buon caffè e di un tuffo nella storia.

Tra i suoi ospiti anche Oscar Wilde, Gabriele D’Annunzio, Ernest Hemingway, Matilde Serao, Ernesto Murolo, Eduardo Scarpetta, Totò, i fratelli De Filippo, Salvatore Di Giacomo, Eduardo Scarfoglio e i Presidenti della Repubblica in visita a Napoli, dove c’è la stupenda Villa Rosebery, residenza dei capi di Stato Italiani.

La sua riapertura è un forte segnale per la ripresa della normalità in città.