mercoledì, 08 Apr, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Scat Gatt Orchestra presenta dal vivo l’album “Rari Nantes”

0

Il disco Rari nantes è il titolo del debut album della Scat Gatt Orchestra e verrà presentato, in esclusiva, venerdì 28 febbraio, alle 22, presso il “cantiere delle arti viaggianti” Macadam, in Via Castagnola 11 – S. Giorgio a Cremano (Napoli). L’evento sarà un concerto/spettacolo che inviterà il pubblico alla riflessione su temi cogenti come le migrazioni di popoli, gli approdi e i naufragi

Il concerto/evento

Il concerto/spettacolo è un attraversamento sonoro di paesaggi immaginari, un diario di bordo di naviganti, naufraghi alla deriva che, come in una maledizione – quella di Ulisse – non giungeranno mai realmente ad approdare in un luogo “ospitale”.
I naviganti portano con se i canti, le credenze, le tradizioni, i miti e le leggende dei paesi del bacino del Mediterraneo nel quale si è evoluto, nei secoli, un concetto molto semplice: rispettare le antiche leggi dell’ospitalità.

Scat Gatt Orchestra

La Scat Gatt Orchestra ha immaginato questo naufragio come la fine che sempre ritorna, come in un diluvio epocale che porta via con se una civiltà irrigidita.
Con il punto di vista di chi vive il mare, solcandolo verso nuovi orizzonti oppure subendo la sua forza, è possibile ottenere testimonianze di “custodi della speranza” per un nuovo attracco ospitale.  In un immaginario viaggio alla deriva, il mare, per sua natura veicolo di culture, saperi, civiltà, eroi ma anche di sventure; diventa il punto di osservazione. Rari nantes in gurgite vasto è una locuzione latina traducibile con «rari nuotatori nel vasto gorgo» ed è un proverbio riferito a un generale periodo di crisi, come un naufragio, dove gli sventurati riescono a mantenersi a galla e a superare le avversità.
In scena: Daniele La Torre – plettri e chitarre, Daniele De Santo – contrabbasso, Nico Sommese – clarinetto e sax alto, Salvatore Torregrossa – keys piano e fisarmonica, Anna Rita Di Pace – violino, Fernando Marozzi – violino, Antonio Cece – chitarra elettrica e program, Saverio Giugliano – sax tenore, Ciro Riccardi – tromba flicorno e bombardino, Aurora Arenare – trombone, Clara Bocchino – attrice/reading, Carlo Gentiletti – sound sesigner, Simona Giglio – video visual art live.

La Scat Gatt Orchestra ha un repertorio molto eterogeneo e presta l’orecchio ad armonie non sempre occidentali affrontando un lavoro di ri-assemblaggio e ricomposizione di cellule ritmiche e melodiche provenienti dai Raga Indiani, delle progressioni armoniche-melodiche dell’est Europa, dai Maquam della vasta musica Orientale alle ibridazioni avvenute all’inizio dell’900 di musiche nostrane (tarantelle, mazurke, valzer) con la musica d’oltre oceano, dunque il Tango, il Choro…
La ricerca effettuat spazia dalla produzione inedita incentrata sulla sperimentazione dei linguaggi strumentali jazz ed etnici autoctoni, alla musica Klezmer (trattata come una suite di danze in cui si intersecano linguaggi della produzione di musica occidentale dell’800 – Mozart, Paganini, Beethoven, Brahms Shostakovich, Tchaikovsky) alla produzione etnica europea, con innesti di tradizione tardo barocca napoletana, classica napoletana, riadattati e ibridati alla sonorità del tango, fino ad approdare alla produzione musicale contemporanea, esplicita nel mondo della produzione cinematografica, di autori come Boris Kovac, Evan Lurie, Rota, Galliano ecc… Grazie a questo approccio la produzione inedita della SGO risulta fortemente influenzata da questi “approdi”.

MACADAM 

Macadam è uno spazio fondato da Bus Theater e Where is casabar, che promuove e produce rassegne ed eventi di teatro, musica, teatro di strada, nuovo circo, teatro di figura, performing art e arti visive. E’ sede di laboratori e workshop per adulti e bambini e di residenze artistiche e creative. Si propone come sala prove e spazio espositivo. E’ un cantiere di incontri e di scambi tra artisti, operatori del settore culturale/sociale e tra curiosi e appassionati delle arti e delle attrazioni viaggianti. Il Macadam è, infatti, la casa di due esperienze itineranti: il Bus Theater e il Where is casabar che incontrandosi hanno dato vita a questa esperienza.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086