lunedì, 28 Set, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

“Senso di marcia”, un docufilm e un libro presentati a Taurasi

0

In un paese come il nostro, dove in tanti scelgono compromessi e scorciatoie per costruire il proprio percorso, e dove spesso politica, imprenditoria e criminalità si legano a doppio filo, non è facile tenere la testa alta, mantenere la schiena dritta e trovare il giusto “senso di marcia”. Eppure ci sono tanti uomini e donne onesti che nel loro lavoro, in famiglia, nella quotidianità, con forza, coerenza e determinazione questo senso, ogni giorno, cercano di rispettarlo, seguendo i percorsi della legalità. “Senso di marcia” è un docufilm del giornalista e videomaker Duccio Giordano, sceneggiato dal giornalista Leandro Del Gaudio, che racconta il viaggio di un cronista di nera che lascia la redazione del suo giornale per andare alla ricerca di testimonianze e risposte nell’Italia delle mafie, da Napoli a Palmi, Catanzaro, Reggio Calabria, e poi Gela, ma anche Milano, dove i criminali si nascondono negli uffici, dietro giacche e cravatte da manager, ma non sono per questo meno presenti.

gela-castello

Ed è un libro, scritto dallo stesso Del Gaudio, con prefazione di Duccio Giordano, e conclusioni di Catello Maresca, magistrato della DDA di Napoli, in prima linea nella lotta alla camorra e divenuto celebre in particolare per la cattura del super latitante Michele Zagaria. Il film documentario segna l’esordio di Danilo Iervolino, il giovane presidente dell’Università Telematica Pegaso, come produttore, mentre il libro è pubblicato dalla casa editrice Giapeto; verranno presentati entrambi mercoledì 7 dicembre, alle ore 16, nel suggestivo borgo di Taurasi, in provincia di Avellino, nel Palazzo Ferri Mazzeo, in piazza Plebiscito.

A introdurre l’incontro ci sarà l’avvocato Lorenzo Mazzeo, e a seguire ci saranno i saluti del sindaco del paese Tommaso Cozzolino; si susseguiranno quindi gli interventi di Catello Maresca, Leandro Del Gaudio, del giornalista Annibale Discepolo e di Duccio Giordano. L’evento, organizzato da Giapeto editore, è realizzato in collaborazione con la fondazione Mare Nostrum e con le associazioni Ofanto Express e Ofantiadi.

Duccio Giordano ha ricevuto per il suo lavoro il premio speciale “Napoli c’è” nel corso della XII edizione della manifestazione, che si è svolta il 28 novembre al Teatro Acacia di Napoli; il premio è organizzato dal nostro mensile “l’Espresso napoletano”, che ogni anno conferisce il riconoscimento a napoletani che si siano distinti per aver portato in alto il nome della città, per aver dimostrato, in Italia e nel mondo, che “Napoli c’è”.

E c’è nonostante le difficoltà, i problemi, e quella sorta di stato nello stato che è il mondo della criminalità organizzata, alle cui sirene non è facile resistere quando l’alternativa è costituita dal degrado e dalla miseria. A questo mondo vogliono dare una loro risposta Duccio Giordano e Leandro Del Gaudio, con un film e un libro che, come scrive il videomaker nella sua prefazione al volume, “[…] sono nati e cresciuti parallelamente nutrendosi l’uno delle informazioni e delle suggestioni vissute dall’altro”. Due opere che vogliono scuotere e far riflettere, perché è dovere di ciascuno di noi trovare nell’onestà il suo giusto “senso di marcia”.