giovedì, 28 Ott, 2021 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Solidarietà per Sorbillo: le dichiarazioni dopo l’attacco alla storica pizzeria

0

Dopo 5 anni dall’incendio che ha distrutto quasi interamente il locale, ieri sera ancora un attacco alla storica pizzeria Sorbillo, nel cuore di Napoli, con una bomba fatta esplodere davanti all’ingresso di via Tribunali 32.
Impossibile per il proprietario Gino nascondere la delusione, che sul suo profilo Facebook scrive:

Poco fa hanno messo una bomba alla mia pizzeria storica del centro antico di Napoli in via dei Tribunali. Dopo l’incendio di 5 anni fa adesso arriva anche la bomba…
Sono stato nell’Arma dei carabinieri e ho scelto di fare il pizzaiolo: amo troppo la mia città e la amerò sempre. Porto e porterò sempre Napoli nel cuore.

gino sorbillo

Il pizzaiolo ipotizza una dimostrazione di forza per stabilire nuovi equilibri tra i clan, prendendo di mira uno dei simboli di tutti coloro che rifiutano di piegare la testa, spaventando e intimidendo altri commercianti che hanno minore capacità di ripresa rispetto a Sorbillo, uno dei pizzaioli più amati e conosciuti al mondo, emblema della napoletanità negli altri Paesi.

E ancora Sorbillo su Facebook, poco dopo:

Dopo l’incendio di 5 anni fa adesso arrivano anche le bombe… Mi scuso con tutta la Napoli “buona”, l’Italia “buona” e con tutte le persone che vivono onestamente perché certi avvenimenti così forti ed eclatanti fanno cadere le braccia e demoralizzano la società. […] La Napoli “sana” è sempre nel mio cuore.

la pizzeria sorbillo

Una dichiarazione piena di amarezza, ma che trasuda amore per la propria città da ogni singola parola. Un amore ricambiato, visti le centinaia di messaggi di vicinanza e affetto che in queste ore che gli stanno arrivando da cittadini, istituzioni e personaggi famosi, dal primo cittadino Luigi De Magistris al vice premier Luigi Di Maio, che lo incoraggia: “Caro Gino, non ti devi scusare con nessuno, il mondo conosce la bellezza di napoli e il valore del suo popolo. Chi si deve scusare è chi ancora tenta di oscurare la bellezza della nostra terra con questi gesti vili. Hai tutta la mia solidarietà e tutto il mio supporto”.

E ancora Il presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra: “La situazione è preoccupante, ma magistratura e forze dell’ordine stanno lavorando senza risparmiarsi”.

angelo pisani

Anche l’avvocato Angelo Pisani, innamorato di Napoli e della pizza (Tanto da averci anche scritto un libro, Diritto alla pizza, Rogiosi editore) esprime solidarietà e vicinanza alla famiglia Sorbillo.

Il male e la camorra hanno fame di soldi e il mondo della pizza per loro è una tavola imbandita che vogliono occupare per odiosi interessi avvelenando tutto!!! La pizza è una infinita ricchezza di Napoli, e, come spiego anche nel libro, Camorra, violenza ed il loro rumore per farsi valere ci fanno solo schifo. La vera Napoli è un’altra città di storia e cultura. Siamo le tante persone libere e impegnate. Una squadra unica, forte e imbattibile di valori e legalità. Andiamo avanti a testa alta sperando che siano le istituzioni a far sentire la vera forza.

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086