venerdì, 28 Gen, 2022 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Teatro De Rosa di Frattamaggiore, al via la nuova stagione tra prosa e comicità

0

Una stagione teatrale ricca e di qualità quella proposta per il 2021/22 dal Teatro De Rosa (Via Lupoli, 60 – Frattamaggiore –NA-), che si presenta al pubblico con una conferenza inaugurale nel foyer del teatro stesso con ospiti dal cast della nuova stagione quali Adriano Falivene, Maria Bolignano, Francesco Procopio e Giovanni Allocca, insieme con le istituzioni locali dal Sindaco di Frattamaggiore Marco Antonio del Prete all’ Assessore alla Cultura e Vicesindaco Michele Granata.

Il teatro, acquistato, rinnovato e gestito dal 1997 dalla quarta generazione di Raffaele De Rosa, ha visto calcare negli anni il proprio palcoscenico da attori di grande rilievo nel panorama nazionale come Enrico Montesano, Vincenzo Salemme, Carlo Buccirosso, Nando Paone, Antonio e Maurizio Casagrande, Mariano Rigillo, Pamela Villoresi, Isa Danieli, Giulio Scarpati, Biagio Izzo, Peppino Di Capri, Peppe Barra, Nino D’Angelo, Sal da Vinci, Enzo Gragnaniello, Enzo Avitabile, Rocco Papaleo, Luigi De Filippo e molti altri.

E anche per questa nuova stagione, sotto la nuova direzione artistica di Salvatore e Rosario Sannino, promette un teatro di qualità.

Programma

Domenica 19 Dicembre 2021
Adriano Falivene e Antonio Milo in “Mettici la mano
regia Alessandro D’Alatri

Mercoledì 29 Dicembre 2021
Ciro Ceruti ed Ernesto Lama in “A tutti ma non a me
con Giovanni Allocca

Venerdì 7 Gennaio 2022
Massimiliano Gallo in “Resilienza 3.0

Venerdì 21 Gennaio 2022
Antonio Buonomo in “Miseria e …basta

Venerdì 18 e Sabato 19 Febbraio 2022
Adriano Falivene in “Cyrano”

Sabato 19 Marzo 2022
Maria Bolignano e Francesco Procopio in “Non ci resta che ridere

Venerdì 15 Aprile 2022
Gigi Savoia in “L’avaro” di Moliere

Venerdì 6 Maggio 2022
Antonella Morea e Mario Maglione in “StiCasting” con la partecipazione in video di Gino Rivieccio

Completa la stagione il 7 – 8 – 9 Aprile 2022
il Festival di corti cinematografici “Lo schermo della formica

Sono affetta da tante patologie, tra queste la più preoccupante è la curiosità. Qual è il mio mestiere? Fare domande. Scrivo da quando ho memoria di me e grazie alle parole cambio spesso vita. Don't forget to write, ecco il mio imperativo categorico.