martedì, 11 Mag, 2021 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Il Teatro San Carlo si sposta in tutta la Campania con “Regione Lirica”

0

È stata da poco annunciata la stagione estiva del Teatro San Carlo che, oltre a presentare le novità in sede, rinnova gli appuntamenti della “Regione Lirica”. Con partenza fissata al 25 giugno e con spettacoli fino al 17 luglio 2021, ad aprire questa nuova stagione sarà Carmen di Georges Bizet in Piazza Plebiscito. Nel corso del festival si esibiranno, in giro per la Campania, grandi nomi della scena internazionale tra cui Eliana Garanca, Anna Netrebko, Yusif Eyvazov, Luca Salsi e tutte le compagini artistiche del Lirico di Napoli, Orchestra, Coro e Corpo di Ballo.

Teatro e Regione Lirica

Giunta alla sua seconda edizione, il festival ritorna grazie al sostegno della Regione Campania. Anche se Napoli sarà il suo punto centrale e di partenza, il festival porterà il San Carlo in giro per tutta la regione, con una valenza quasi simbolica dopo i tanti mesi di immobilità del Teatro. Proprio per questo, Regione Lirica è accompagna dal sottotitolo “Stagione Diffusa”: spostandosi da Piazza del Plebiscito si rinnova di nuove date che andranno dal 29 giugno al 16 settembre 2021.

La programmazione del Teatro San Carlo

Come accennato, in Piazza del Plebiscito il 25 giugno farà da apripista Carmen di Georges Bizet, la cui protagonista sarà interpretata da Elina Garanca, con Jean-François Borras e Mattia Oliveri rispettivamente nei ruoli di Don Josè ed Escamillo. A dirigere Orchestra, Coro e Coro di Voci Bianche, troveremo Dan Ettinger.

Domenica 4 luglio sarà la volta del Balletto del Teatro di San Carlo con “Da Petipa a Nureyev”. Curato dalla nuova direttrice del Corpo di Ballo Clotilde Vayer, il Balletto porterà sul palco l’esecuzione di alcuni estratti da “La Bella Addormentata’ di Pëtr Il’ic Cajkovskij con la coreografia di Marius Petipa e nella seconda parte il II Atto da Il Lago dei Cigni di Pëtr Il’ic Cajkovskij con la coreografia di Rudolf Nureyev.

Domenica 7 luglio si esibirà l’Orchestra e il Coro del Teatro San Carlo. Diretta da Juraj Valcuha, eseguità la Suite n.2 da Spartacus di Aram Khachaturian e nella cantata di Sergej Porkof’ev Alexander Nevskij Op.78, col Maestro del Coro Josè Luis Basso.

Conclude, giovedì 15 luglio. “Il Trovatore” di Giuseppe Verdi. Nel cast Luca Salsi nel ruolo del Conte Luna e Anna Netrebko in quello di Leonora. Insieme a loro Yusif Eyvazov nel ruolo di Manrico e Anita Rachvelishvili in quello di Azucena. Saranno accompagnati da Orchestra e Coro del Teatro San Carlo, diretto da Marco Armiliato.

Il primo e l’ultimo spettacolo, ovvero “Carmen” e “Il Trovatore” saranno rappresentati in forma di concerto.

Nella sede del Teatro

Dal 25 al 31 luglio, se il Teatro San Carlo potrà riaprire nella propria sede, andrà in scena “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti. Una produzione inedita per Napoli che vedrà alla regia Damiano Michieletto, alle scene Paolo Fantin coii costumi di Silvia Anymonino. Nel cast Rosa Feola, Xabier Anduga (nella prima volta al San Carlo) Gabrele Viviani, Nicola Alaimo e Francesca Benitez. Anche in questo caso saranno accompagnati dall’Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo, diretto da Riccardo Frizza e preparato da Josè Luis Basso.

Stagione diffusa

L’intento della stagione diffusa di “Regione Lirica” è quello di diffondere la musica in tutta la Campania in location di eccezione. Selezionate tra i siti di maggiore valenza storico/artistica, oltre che per vocazione turistica, troveremo:

  • Carmina burana di Carl Orff nella versione per soli, coro, due pianoforti e percussioni nelle giornate del 29 giugno e giovedì 1° luglio, rispettivamente a Summonte e nelle Ville Vesuviane. Con Josè Luiss Basso che dirigerà il Coro del Teatro di San Carlo.
  • Da Petipa a Nurayev, nella giornata dell’11 luglio alla Reggia Borbonica di Carditello e il 17 luglio all’Aperia della Reggia di Caserta.
  • Esecuzioni dell’Orchestra del Teatro di San Carlo che, diretta da Maurizio Agostini, riprenderà le musiche da film in vari luoghi della Campania: venerdì 16 luglio 2021 al Teatro Romano di Benevento; sabato 24 luglio all’Abbazia del Goleto nel comune di Sant’Angelo dei Lombardi; mercoledì 28 luglio al Real Sito di Carditello; venerdì 30 luglio nel Parco Archeologico dei Campi Flegrei; giovedì 16 settembre all’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere.
  • Un concerto sinfonico eseguito sempre dall’Orchestra, diretta da Juraj Valčuha col violino solista Gennaro Cardaropoli, il 18 luglio all’Aperia della Reggia di Caserta.

Gli ultimi atti della Regione Lirica seguiranno il tema dei “Percorsi del Sacro”, scelti per la loro simbologia e nell’intento di promuovere un messaggio di pace.

  • Prima tappa al Duomo di Napoli, il 19 settembre in occasione delle celebrazioni di San Gennaro. Si esibirà il Coro del Teatro di San Carlo con la Cantata per Soli, Coro, e Organo di Gaetano Manna. Alla direzione Josè Luiss Basso.
  • Al Duomo di Salerno e al Duomo di Napoli sarà eseguita la Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart dall’Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo. Diretta da Josè Luis Basso.
  • L’ultimo appuntamento sarà al Teatro San Carlo, il 19 settembre, in cui troveremo tre importanti tenori: Francesco Meli, Javier Camarena e Francesco Demuro. Si esibiranno in un Gala dedicato ai 100 anni dalla morte di Enrico Caruso e saranno diretti da Marco Armiliato.

Classe 95, laureato in comunicazioni e da sempre amante delle parole e di ciò che sono in grado di trasmettere. Con un libro sempre in borsa, ho iniziato a provare il desiderio di raccontare del mondo in prima persona. Col tempo le mie passioni si sono allargate e nutrite, ma il mio motto resta sempre lo stesso: non fermarsi mai in superficie.