sabato, 28 Mar, 2020 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Torna dall’Auditorium Rai di Napoli “Una storia da raccontare”, gli ospiti della prima puntata

0

Le abbiamo ascoltate in tv, dal vivo durante un memorabile concerto, da un giradischi a casa di amici. Le abbiamo cantate in macchina tornando da un viaggio, sotto la doccia, magari stonando ad un karaoke. Ci sono canzoni che, oltre alle storie che portano con sé, sono diventate parte della storia di ciascuno di noi, che le abbiamo fatte nostre arricchendole di sempre nuovi significati. Sabato 15 febbraio, torna in prima serata, su Rai 1, “Una storia da cantare”, in diretta dall’Auditorium Rai di Napoli, con 4 nuove puntate speciali dedicate alle canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana, con un format che all’intrattenimento unisce la divulgazione.

A condurre lo spettatore in questo viaggio sarà il cantautore Enrico Ruggeri, in veste di “storyteller”, e la talentuosa Bianca Guaccero, attrice, conduttrice e appassionata di musica in tutte le sue sfumature. Il programma, con regia di Duccio Forzano, sarà un avvicendarsi di parole e note, aneddoti e curiosità, filmati e testimonianze, canzoni e momenti memorabili, che racconteranno una storia musicale che appartiene a tutti noi. Big e giovani cantautori interpreteranno dal vivo i celebri brani di questi artisti, sostenuti da una grande band diretta da Maurizio Filardo, davanti alle ottocento persone del pubblico dell’Auditorium. Insieme a loro, amici, attori e personaggi dello spettacolo racconteranno il loro rapporto esclusivo con i cantautori e le loro canzoni.

Il Festival di Sanremo sarà protagonista del primo appuntamento. Saranno 6 le storie dei cantautori che con il loro passaggio sul palco dell’Ariston hanno scritto pagine indelebili: da Vasco Rossi con la sua “Vita spericolata”, ad Adriano Celentano e i “24.000 baci” e “Chi non lavora non fa l’amore”, passando per il recordman di vittorie della kermesse Domenico Modugno con pezzi come “Nel blu dipinto di blu” e “Dio, come ti amo”  e Ivano Fossati, autore di brani straordinari come “E non finisce mica il cielo” interpretata da Mia Martini o “Le notti di maggio” presentata da Fiorella Mannoia, entrambe vincitrici del Premio della Critica; e ancora, Sergio Endrigo, sul podio sanremese con le sue “Canzone per te” e “Lontano dagli occhi”, fino a “Ciao amore ciao” che segnò l’unica, drammatica partecipazione di Luigi Tenco al Festival.

Ospiti della puntata, Ermal Meta, Beppe Fiorello, Elio, Irene Grandi, Bugo, Leo Gassman, Serena Rossi, Paola Turci, Stefano Fresi, Fabrizio Moro, Patty Pravo, Renzo Arbore, Sergio Cammariere, Noemi, Giuliano Palma, Giusy Buscemi, Maldestro, i Decibel e Funk Off. Come sempre, il pubblico a casa sarà chiamato a partecipare attraverso l’hashtag #unastoriadacantare, condividendo i propri ricordi legati agli artisti e ai loro intramontabili brani.

Una storia da cantare tornerà sabato 22 febbraio con una puntata dedicata a Mina, straordinaria interprete che quest’anno spegnerà le 80 candeline, il 29 febbraio sarà la volta degli indimenticabili e indimenticati Pino Daniele, Enzo Jannacci e Rino Gaetano, mentre l’ultimo appuntamento sarà sabato 7 marzo. Una storia da cantare è un programma scritto da Ernesto Assante, Gino Castaldo, Matteo Catalano, Alberto Di Risio, Angela Fortunato, Duccio Forzano, Pietro Galeotti ed Enrico Ruggeri. 

L’Espresso napoletano è una rivista di arte e cultura che racconta il bello e il buono della Campania. Nella sua versione cartacea, in edicola ogni mese, si ritrova una particolare attenzione alle tradizioni del popolo partenopeo, nel tentativo di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione. Per chiedere l'abbonamento alla rivista: info@rogiosi.it 0815564086