Un anno senza Pino Daniele

VERONA 01/09/2014 PINO DANIELE ARENA NELLA FOTO PINO DANIELE FOTO:PRANDONI FRANCESCO

Un anno fa, il 4 gennaio 2015, Pino Daniele si è fermato, lasciandoci orfani di uno degli artisti di maggior valore del panorama musicale italiano e lasciando in particolare a Napoli, la sua città natale, un vuoto incoilmabile.

CX3Obp9WcAA8nMO

Ad un anno dall’anniversario della sua morte, sono numerosi gli interventi che si susseguono sul web, a nome di tanti artisti che lo ricordano: dai Negramaro a Jovanotti e tanti altri ancora, Twitter oggi è un inno al ricordi Pino.

Schermata 2016-01-04 a 16.44.15 Schermata 2016-01-04 a 16.46.31

A Napoli tanti gli eventi che rucirdano il cantante: alle 22 e 45, l’orario in cui Pino Daniele è stato dichiarato morto, il conduttore della trasmissione la Radiazza Gianni Simioli e il giornalista e consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli hanno organizzato un flash mob al Gran Caffè Gambrinus insieme a Massimiliano Rosati, oltre ad altre numerose manifestazioni che si terranno fino a domani nelle piazze di Napoli.

210114894-99c43c81-19af-4d28-9eee-3c346cad64a9

In onore di Pino, sono nati anche itinerari turistici creati ad hoc da proporre ai turisti ma anche agli stessi napoletani, tratti dal libro “Napul è…i luoghi di Pino” scritto dai giornalisti Michelangelo Iossa e Carmine Aymone edito da Rogiosi.

CX1WRwXWcAAw0t_

Partendo dal centro storico di Napoli, passando dalla strada a lui intitolata, si attraversano i vicoli che hanno visto Pino e la sua musica protagonisti indiscussi della cultura musicale napoletana e che hanno legato indelebilmente il cnatante alla sau terra.

 

 

 

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE