‘Un male purissimo’ di Gennaro Marco Duello in pre-order ora su Amazon

un male purissimo
un male purissimo

Giornalista della redazione Cultura e Spettacoli di Fanpage.it e lettore curioso e instancabile, con 50 titoli letti all’anno, Gennaro Marco Duello firma il suo primo romanzo “Un male purissimo” per la casa editrice Rogiosi, che arriverà in tutte le librerie e negli store digitali il 26 maggio e, intanto, è disponibile in pre-order su Amazon.

Racconta Gennaro Marco Duello:

«Pochi giorni fa ho scoperto che “Un male purissimo” può essere definito un post noir, come nella scrittura di Raul Montanari. La definizione di Romano De Marco su Limina mi è parsa perfetta: “una narrativa di tensione che riesce a fare a meno di detective, indagini e omicidi (anche se in questo caso i morti ammazzati non mancano)”. Anche per questo, preferisco i romanzi che provano a tradire le gabbie dei generi e cercano di essere un ponte di collegamento tra l’uno e l’altro. Un noir è perfetto per questo: non può essere confinato negli stereotipi (impermeabili, pistole, sigarette e bottiglie di whisky) e fino a quando si occupa delle fragilità esistenziali di uomini e donne, il suo terreno è infinito».

Il libro racconta un male purissimo

In “Un male purissimo”, sullo sfondo di una Napoli che diventa protagonista a sua volta, la storia di tre uomini – Marzio, Antonio ed Enzo – e degli abissi di tenebra in cui l’anima precipita. Mentre i grattacieli specchiati del Centro Direzionale di Kenzō Tange governano la superficie – restituendo l’immagine di una cittadella produttiva, efficiente, votata all’etica della condivisione –, i parcheggi sotterranei realizzano un budello, una cavità matrigna in cui germinano le più oscure pulsioni umane.

Marzio Figurato è un imprenditore di successo, un uomo formalmente ineccepibile: il controfondo dell’anima, tuttavia, tace la confessione di un antichissimo segreto. Antonio Luongo è un operaio notturno: padre padrone di quattro figlie femmine, marito disamorato e violento, estorce denaro per conto di due transessuali colombiane. Enzo Sandomenico, in ultimo ma non da ultimo, è il crocevia che, realizzando l’incontro tra verità e menzogna, squarcia la veste delle mere sembianze.

Il racconto della deriva che nasce dall’incapacità di accettare se stessi; una finestra schiusa sulla sagoma del Vesuvio quando si rovescia e cambia volto.

«C’è un libro in particolare, anzi due, che mi hanno spinto a scrivere, mi hanno fatto dire: “Voglio farlo pure io”. I libri sono “Dalle rovine” di Luciano Funetta (Tunuè, 2015) e “Cronache Maritali” di Marcel Jouhandeau (Adelphi, 1999). “Dalle rovine” un po’ di più».

L’autore

Gennaro Marco Duello è nato nel 1983. Vive tra Napoli e Francavilla al Mare con sua moglie Gemma e i figli Sofia e Giuseppe. Laureato in Scienze della Comunicazione all’Università Suor Orsola Benincasa. È un giornalista professionista. Lavora nella redazione Spettacoli e Cultura di Fanpage dal 2011 e scrive soprattutto di serie tv, fiction e reality, ma realizza anche interviste a scrittori, librai e operatori culturali. Dal 2012 al 2016 ha ideato e condotto il format Fanpage Town, uno spazio virtuale dedicato al mondo della musica, che ha visto la partecipazione di molti nomi illustri del panorama nazionale.

È un lettore instancabile e curioso, con una media di 50 libri letti all’anno. Predilige Georges Simenon, Stephen King e Michel Houellebecq e i romanzi che provano a tradire le gabbie dei generi e cercano di essere un ponte di collegamento tra l’uno e l’altro. In questo senso, considera perfetti per lui i noir, in tutte le declinazioni possibili. Un male purissimo (Rogiosi Editore) è il suo primo romanzo.

Link al pre-order: qui.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista

La nostra
rivista

L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE