Unipegaso: studenti dalla Germania per parlare di mafia

UniPegaso
UniPegaso

Arrivano in study visit dalla Germania e parteciperanno a un incontro dal titolo Il fenomeno della mafia e le azioni di contrasto. L’incontro si terrà all’UniPegaso il 7 aprile a partire dalle 9.15 nella sede di palazzo Zapata.

Gli studenti arrivano dalla Germania, precisamente dall’Accademia Sociale Cattolica di Lingen (EMS), e saranno accompagnati dalla prof.ssa Veronika Schniederalbers. Ad attenderli all’Unipegaso, nel cuore di Napoli, nel palazzo Zapata di Piazza Trieste e Trento ci saranno gli studenti napoletani dell’Istituto IPSAR Cavalcanti e i relatori dell’incontro.

L’incontro

Ecco la scaletta dell’incontro:

9.15 – 9.30 Welcome:

Michele CorletoProf. di Diritto Internazionale e coordinatore accademico del Modulo Jean Monnet Fu.C.C.E. (“The future of criminal cooperation in the European Union)

9.30–10.30 Interviene e risponde alle domande degli studenti tedeschi e napoletani:

Catello Maresca – Magistrato, già della Direzione Distrettuale Antimafia (DDA) e Sostituto Procuratore della Procura Generale di Napoli 

10.30-11.00 Proiezione del cortometraggio “Al posto giusto al momento giusto

Interviene: il produttore Prof. Rosario Bianco

Il cortometraggio ‘Al posto giusto al momento giusto’

Tratto dall’omonimo libro edito da Rogiosi editore, il cortometraggio racconta le storie delle giovani vittime di camorra. Nel farlo, vuole accendere i riflettori su una concezione: le vittime non erano ‘al posto sbagliato al momento sbagliato’. Anzi, loro si trovavano decisamente al posto giusto al momento giusto… tutto quello che li circondava era completamente sbagliato. Ogni storia, a modo suo, vuole raccontare questa verità. Nello specifico, saranno raccontate le storie di Annalisa Durante, Maurizio Estate, Silvia Ruotolo, Genny Cesarano e Gigi e Paolo. Tutti hanno in comune, purtroppo, una cosa: sono vittime innocenti di camorra.

Al posto giusto, al momento giusto è un doveroso omaggio alle persone a cui è stata sottratta la vita senza nessun motivo e senza nessun preavviso, è un modo per riportare l’attenzione su vittime spesso dimenticate, o peggio ancora mai conosciute. Chi resta ha il dovere morale di dedicare tempo a quelle persone a cui il tempo è stato portato via senza rispetto.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE