‘Vedi Napoli d’estate e poi torni’ 2024

Vedi Napoli d'estate e poi torni
Vedi Napoli d'estate e poi torni

Parte la terza edizione di ‘Vedi Napoli d’estate e poi torni’, progetto promosso e sostenuto dall’Assessorato al Turismo e alle Attività produttive

Dal 4 luglio al 27 settembre, saranno proposti 10 percorsi, per un totale di 78 itinerari guidati gratuitiVedi Napoli d'estate e poi torni (prenotazione sulla piattaforma eventbrite) e il 15 agosto, alle 5.30, sulla terrazza panoramica di Sant’Antonio a Posillipo è in programma il concerto all’alba “Da Mar del Plata a Posillipo” con il quartetto d’archi Novi Cuatro e Elisabetta D’Acunzo (prenotazione sulla piattaforma eventbrite con e senza transfer gratuito in partenza nei due punti Piazza Municipio e Parcheggio Brin alle 5.00).
L’organizzazione e la gestione delle prenotazioni dei percorsi tematici e del concerto all’alba sono a cura di Mutart. Da luglio a settembre, il servizio “tutor turistici” sarà costituito da 20 tutor operativi nel week end, tra infopoint, servizio informazioni in bicicletta e a bordo di una macchinina elettrica.

10 itinerari guidati sono dedicati all’acqua e al mare e sono divisi in 3 grandi aree tematiche: “Acquajuò, l’acqua è fresca?” a cura e con la partecipazione dello scrittore e divulgatore Amedeo Colella, “La storia dell’acqua a Napoli” in collaborazione con Acli Beni Culturali e “Napoli dal Mare” – visite in gommone e in barca a vela in collaborazione con l’associazione onlus Jonathan.

Acquajuò, l’acqua è fresca?

Partendo da questa tipica espressione napoletana, inizia un viaggio alla scoperta delle antiche banche dell’acqua cittadine, attraverso sei itinerari che propongono performance narrative in cui, accanto a un’esperta guida turistica, ci sarà Amedeo Colella, il “raccontastorie” delle passeggiate, insieme ai due artisti Dario Carandente (cantante) e Salvatore Totaro (figurante): “Fora Porta Capuana”, “La Napoli Monumentale”, “’O struscio a Tuledo”, “Fora Porta Nolana”, “Il centro antico”, “Abbascio ’o puorto”.

Con “Fora Porta Capuana” si attraversa il caratteristico “buvero” di Sant’Antonio Abate, borgo brulicante e pieno di autenticità e di contrasti (punto di incontro Porta Capuana – 4-11-25 luglio, 1-7-13-30 agosto, 6-14-20-26 settembre – ore 9.30).

La Napoli Monumentale” è un itinerario che va da Piazza Trieste e Trento a Piazza dei Martiri (punto di incontro Palazzo Reale – 5 e 12 luglio, 2 e 31 agosto – ore 9.30; 10 agosto, 7 settembre, 26 settembre – ore 16.00).

’O struscio a Tuledo” inizia a Piazza Dante, il “mercatello” del famoso “pertuso”, continuando su via Toledo e passando per le 7 chiese del Giovedì Santo (punto di incontro Piazza Dante (sotto la statua) – 6-13-27 luglio, 3 e 29 agosto, 5 e 27 settembre – ore 9.30; 11 agosto, 12 settembre – ore 16.00).

L’itinerario “Fora Porta Nolana” inizia presso la celebre Porta Nolana, con il suo storico mercato di ‘ncoppa ‘e mmura, che conserva le tradizioni secolari del mercato partenopeo, si passa per piazza Garibaldi e si prosegue fino al Rettifilo (punto di incontro Centrale del Caffè – Piazza Garibaldi n. 134 – 20 luglio, 22 agosto, 20 settembre – ore 9.30; 27 settembre – ore 16.00).

Con “Il centro antico”, ricordando le varie sorgenti d’acqua che scorrevano tra i cardi, i partecipanti seguiranno il loro antico corso per giungere a Piazza Teodoro Monticelli e Pendino Santa Barbara, che costituiscono i principali luoghi di interesse di questo percorso (punto di incontro Piazza Dante – Ingresso Convitto Nazionale –18 luglio, 14 e 23 agosto, 21 e 25 settembre – ore 9.30).

Abbascio ’o puorto”, partendo dal centro finanziario, la borsa di Napoli, condurrà i partecipanti a Rua Catalana, Via Medina, il porto, il Molosiglio, Santa Lucia e la fontana Immacolatella (punto di incontro Piazza Bovio – ingresso Camera di Commercio – 19 e 26 luglio, 24 agosto, 13 e 22 settembre – ore 9.30).

La storia dell’acqua a Napoli

Vedi Napoli d'estate e poi torni
Amedeo Colella

In questo caso si propongono due itinerari: “Acqua a Napoli: tra storia, ingegneria e spettacolo” e “Acqua e fede: un viaggio tra storia, arte e musica nella Napoli greco-romana e bizantina”. Il primo itinerario è una passeggiata alla scoperta delle fontane monumentali Formiello e Spinacorona, guidata da esperti ingegneri e architetti che illustreranno il funzionamento dell’acquedotto della Bolla e il valore storico-artistico delle fontane. Dopo la passeggiata, i partecipanti, assisteranno a uno spettacolo nella Chiesa della Pietrasanta: una rappresentazione teatrale e musicale che racconta la storia dell’acquedotto della Bolla in modo coinvolgente e adatto a tutti i pubblici, realizzato da artisti locali e che presenterà musiche e canti della tradizione napoletana (punto di incontro Fontana del Formiello – Castel Capuano (piazza Enrico de Nicola) – 5 e 19 luglio, 2-16-30 agosto, 13 e 27 settembre – ore 18.30).
Il secondo itinerario è una passeggiata guidata nella Napoli Greco-Romana e Bizantina con esperti storici e archeologi per scoprire i tesori nascosti della Napoli antica, tra cui i borghi extramoenia, l’acquedotto Augusteo e la chiesa della Pietrasanta, dove si terrà una rappresentazione teatrale e musicale che esplora il concetto dell’acqua nelle diverse religioni, attraverso racconti, aneddoti e musiche dal vivo. Lo spettacolo sarà realizzato da artisti locali e presenterà brani di musica sacra ebraica, cristiana e islamica (punto di incontro Campanile della Pietrasanta – 12 e 26 luglio, 9 e 23 agosto, 6 e 20 settembre – ore 18.30)

Napoli dal mare

Questa area tematica propone i due itinerari: “I gabbiani”, in collaborazione con l’associazione onlus Jonathan, e “Napoli al tramonto”, che mostrano la grande bellezza naturalistica della costa partenopea.
Tra i vari progetti educativi-formativi che vengono costantemente svolti dall’associazione, esiste il “Progetto Vela Jonathan” che offre la possibilità di ammirare le bellezze di Napoli dal mare a bordo di due barche a vela, che diventano protagoniste dell’itinerario “I gabbiani” (punto di incontro via Giardini del Molosiglio – 6-13-20-26 luglio, 2-9-16-23-31 agosto, 7-14-20 settembre – ore 10.30).
Con l’itinerario “Napoli al tramonto” si salpa a bordo di due gommoni per ammirare la collina di Posillipo e il Golfo di Napoli: Castel dell’Ovo, Lungomare Caracciolo e Mergellina, Palazzo Donn’Anna, Villa Lauro, Villa Volpicelli, Villa Rosebery, Rocce verdi, Marechiaro, Nisida, Gaiola, Punta cavallo (punto di incontro via Partenope di fronte Hotel Vesuvio – 4-11-18-25 luglio, 1-8-15-22-29 agosto, 5-12-19-26 settembre – ore 17.00).

Il concerto di Ferragosto all’alba

Giovedì 15 agosto, alle 5.30, sulla terrazza panoramica di Sant’Antonio a Posillipo si terrà il concerto/recital all’alba “Da Mar del Plata a Posillipo” con il quartetto d’archi Novi Cuatro e l’interprete Elisabetta d’Acunzo, che proporranno un viaggio musicale tra due mondi, unendo il fascino del tango di Astor Piazzolla alla magia poetica delle canzoni classiche napoletane. In scaletta, i grandi successi di Piazzolla, “Melodia in ay menor”, “Adios Nonino”, “Violentango”, “Milonga”, “Fuga”, “Vuelvo al Sur”, “Oblivion”, “Cafe 1930”, “La muerte del angel”, “Libertango” e i grandi classici “Era de maggio”, “Io te vurria vasà”, “Scetate”, “Serenata Napoletana”, “Maruzzella”. Il concerto si concluderà con l’omaggio al compositore argentino Ariel Ramirez con “Alfonsina y el mar”. Al pubblico sarà offerta la colazione: caffè e cornetti caldi.

 

[adrotate group=”6″]

La nostra rivista
La nostra
rivista
L’Espresso Napoletano diffonde quella Napoli ricca di storia, cultura, misteri, gioia e tradizione che rendono la città speciale e unico al mondo!

SCELTI PER TE