domenica, 25 Lug, 2021 Espresso napoletano

Storie e bellezze di Napoli on line

Vera Pizza Day: il 17 gennaio una maratona della pizza a livello mondiale

0

Il 17 gennaio si celebra la Giornata mondiale della pizza. Una festa diffusa in tutti i continenti che non ha bisogno di spiegazioni, perché esalta uno fra i prodotti gastronomici più semplici e gustosi. Noi napoletani lo sappiamo bene, è un impasto di farina, acqua e lievito, insaporito nella sua versione più classica da olio, pomodoro e mozzarella. Un piatto veloce, economico, succulento e tutto sommato facile da riprodurre, che può essere sempre variato togliendo o aggiungendo gli ingredienti al condimento base.

L’iniziativa

Domenica 17 gennaio 2021, in occasione della Festa di Sant’Antuono, patrono dei pizzaioli napoletani, andrà in scena la prima edizione del Vera Pizza Day, Giornata Mondiale della Vera Pizza Napoletana. Una maratona globale ideata dall’Associazione Verace Pizza Napoletana – AVPN – e dedicata al più iconico dei cibi del Bel Paese.

La maratona

La tradizionale accensione del “fuoco” di Sant’Antuono, presso la sede AVPN di Napoli, darà il via all’evento: 24 ore di diretta streaming sul sito ufficiale dell’AVPN con 15 masterclass gratuite tenute dai rappresentanti AVPN di ben 13 nazioni, in 12 lingue differenti. Impasto, stesura e cottura della pizza saranno le tematiche trattate, tutto ovviamente secondo disciplinare AVPN, per dare vita alla vera pizza napoletana.

Da Capodimonte (sede AVPN) il testimone di questa virtuale e golosa staffetta passerà a Melbourne, in Australia, e poi, da Oriente a Occidente, seguendo il sorgere del sole, ai pizzaioli di Giappone, Corea, Thailandia, Russia, Egitto, Turchia, Polonia, Italia, Francia, Spagna, Brasile e USA. A tutto ciò si aggiungerà un importante convegno durante il quale saranno coinvolti i principali player dell’universo pizza.

Per finire, nell’ambito dell’iniziativa, sarà promossa una raccolta fondi per la realizzazione di un’opera celebrativa dell’arte del pizzaiolo napoletano realizzata dal Maestro Lello Esposito. Un’opera che sarà il simbolo tangibile del riconoscimento UNESCO, avvenuto nel 2017, de “L’Arte tradizionale del pizzaiolo napoletano” come patrimonio immateriale dell’umanità.

Un patrimonio diffuso a livello globale

“Si tratterà – sottolinea Antonio Pace, Presidente AVPN – della più grande operazione di diffusione, a livello globale, della vera pizza napoletana e dell’arte del pizzaiolo napoletano. La Festa di Sant’Antuono, recentemente riscoperta quale momento di celebrazione per un’intera categoria, valicherà per la prima volta i confini di Napoli e dell’Italia. Sarà una giornata importante per una professione che in passato è stata troppo spesso denigrata e che invece oggi può giustamente essere considerata un vanto per tutto il Paese. Un’iniziativa che vuole anche essere di sostegno a chi sta patendo più di altri le conseguenze economiche del delicato periodo storico che stiamo affrontando”.

Ogni masterclass potrà essere seguita sulle pagine Facebook di AVPN, delle sue delegazioni, dei suoi partner istituzionali e commerciali e su quelle di tutti gli affiliati sparsi nel mondo.

Perché la giornata mondiale della pizza è il 17 gennaio

L’arte del pizzaiolo napoletano è stata dichiarata nel 2017 patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO, un riconoscimento importante per uno dei prodotti alimentari più famosi della cucina italiana. Per questo la scelta del 17 gennaio come data per la giornata mondiale della pizza è un omaggio alla tradizioni napoletana che celebra la ricorrenza di Sant’Antonio Abate, considerato protettore dei fornai e dei pizzaioli.